Copia di Aggiungi un'intestazione (2).png

Il corpo è il ritratto dell’adattamento della nostra psiche al nostro passato.

Come con un quadro, la sua contemplazione può essere a momenti straziante altri esaltante, e il nostro pennello sarà il respiro che, a seconda della sua inclinazione e profondità di tratto, ci potrà avvicinare o allontanare dalla nostra unicità. Imparare il dialogo senza parole può farci scoprire che, nel profondo, le uniche unità statiche sono le nostre convinzioni su chi siamo.

In questo incontro approfondiremo il ruolo importantissimo del corpo all’interno delle relazioni di aiuto e la sua interazione con il cervello nella produzione e nella percezione degli stati emotivi. Verranno fornite informazioni teoriche sulla genesi e sviluppo delle più comuni tensioni muscolari ed emotive e sull'ipertrofia culturale del sistema dello stress. Inoltre, attraverso l’uso di esercizi corporei, non ci limiteremo soltanto ad osservare dal vivo quali cambiamenti fisiologici avvengono quando le memorie del passato riemergono e si riversano nel qui ed ora, ma anche come queste possano condizionarci limitando la nostra libertà di scelta e l’emergere delle nostre reali potenzialità.

“Non esistono parole più chiare del linguaggio del corpo,
una volta che si è imparato a leggerlo”


ALEXANDER LOWEN

Conduce l'incontro: Lorenzo Priore (Psicologo)